Strumenti personali
Tu sei qui: Home Mostre Kobarid (Caporetto), 26.10.2013: L’AVIAZIONE AUSTRO-UNGARICA SUL FRONTE ISONTINO

Kobarid (Caporetto), 26.10.2013: L’AVIAZIONE AUSTRO-UNGARICA SUL FRONTE ISONTINO

L’ultimo fine settimana di ottobre a Caporetto è contrassegnato, già da più di venti anni, dalle manifestazioni in ricordo degli ultimi combattimenti lungo l’Isonzo durante la Prima guerra mondiale. Anche quest’anno è stato così. In occasione della ricorrenza dell’apertura del museo di Caporetto (venne inaugurato ufficialmente il 20 ottobre 1990) è stata aperta la mostra annuale d’occasione, quest'anno dal tema “L’aviazione austro-ungarica sul Fronte isontino“. Relatore alla manifestazione è stato il Ministro per la Difesa della Repubblica di Slovenia Roman Jakič, che ha anche inaugurato l’esposizione estesa, per l’ampiezza della tematica, anche agli spazi dell’ente Fondazione Le vie della pace nell’Alto Isonzo. L’esposizione è nata all’interno del progetto Alisto – Ali sulla storia / Na krilih zgodovine, di cui la Fondazione è partner. In questo caso la mostra è stata realizzata con l’apporto di appassionati di aviazione che da molti anni fanno ricerche sull’aviazione austro-ungarica sul Fronte isontino, come Jožef Silič, Mitja Močnik, Matjaž Ravbar e Željko Cimprič. La mostra presenta l’attività dell’aviazione negli aeroporti nelle retrovie del Fronte isontino da Ajševica sino a Prosecco, la vita dei piloti austro-ungarici, lo sviluppo dell’aviazione austro-ungarica ed il sistema di utilizzo del palloni di ricognizione sul Fronte isontino. I visitatori al termine dell’inaugurazione si sono trasferiti negli spazi del museo di Caporetto, dove hanno potuto discutere con gli autori della mostra e sui progetti del museo e della Fondazione in vista degli anniversari legati alla Prima guerra mondiale. L’esposizione nel museo sarà visitabile sino all’inizio dell’ottobre 2014, nelle spazi della galleria della Fondazione Le vie della pace presumibilmente sino alla fine del giugno 2014.